Recensione di OnePlus 5, il NON flagship killer della casa cinese!

Nata come semplice startup che produceva smartphone top di gamma ad un prezzo accessibile, oggi OnePlus è un’azienda più matura, strutturata, ma allo stesso tempo ha cambiato la propria filosofia dei propri device. In che modo? Scopriamolo insieme con la recensione di OnePlus 5.

CONFEZIONE

Iniziamo subito dalla confezione. Bello il design semplice e pulito, si intravede un “5” in finitura lucida, di lato la scritta “Dual Camera. Clearer Photos”. A mio parere mi sembra una frase esagerata, ma su questo ci torniamo dopo. Troviamo all’interno di essa (oltre al telefono) un mini cofanetto contenente il manuale e le solite informazioni utili. Ci sono anche i simpaticissimi adesivi in stile Apple! Successivamente troviamo una specie di cartolina da parte di Carl Pei (Co-Founder OnePlus) dove ci da la possibilità di condividere i nostri scatti sulla piattaforma di OnePlus. Infine cavo USB Type-C 2.0 e caricabatteria brevettato DashCharge 5V 4A, uno dei caricatori più veloci esistenti in commercio che abbina tempi di ricarica fulminei e riduzione delle temperature in modo da non “danneggiare” nel tempo il proprio smartphone.Il DashCharge preleva una quantità di carica sufficiente e la trasmette al telefono. Tradotto ai minimi termini? Smartphone sempre “fresco” e possibilità di eseguire operazioni, anche complesse (es. giochi pesanti) senza surriscaldare il nostro device.

DESIGN E MATERIALI

Il dispositivo è realizzato interamente in alluminio con le due bande plastiche ai lati corti. Sul lato destro tasto di accensione/spegnimento e slot per doppia SIM in formato nano, sul lato sinistro il bilanciere del volume e un selettore per cambiare modalità di suoneria in “Normale”, “Silenzioso” e “Non Disturbare”. Una vera chicca e, secondo me, una delle funzioni più utili che al giorno d’oggi non troviamo praticamente mai in uno smartphone, fatta eccezione per l’azienda della Mela. In basso abbiamo speaker, porta Type-C, jack e microfono. Sul posteriore spicca la doppia fotocamera con doppio flash led, leggermente sporgente e secondo microfono per la cancellazione dei rumori. Frontalmente abbiamo uno schermo da 5.5 pollici, seconda fotocamera da 16Mpx, capsula auricolare e tutti i vari sensori che troviamo ormai in tutti gli smartphone recenti. Nel complesso un gran bel telefono a livello di design e materiali. Unica pecca, abbastanza scivoloso, consiglio vivamente una cover protettiva!

HARDWARE

Abbiamo un telefono da soli 153 grammi, dimensioni 154.2×74.1x7.25, da tenere in considerazione, dato che è raro trovare uno smartphone così sottile in grado di contenere hardware al top, doppia fotocamera e svariati sensori. Lo schermo da 5.5” FullHD Optic AMOLED con neri assoluti e colori molto vivi è protetto da un Gorilla Glass 5 e sulla parte inferiore troviamo il velocissimo lettore di impronte in ceramica che ha anche la funzione di tasto home non premibile.

Okay passiamo ora alla sostanza: all’interno del telefono gira il potentissimo ed efficientissimo Snapdragon 835 Octa-core fino a 2.45 GHz di frequenza con GPU Adreno 540, 6 o 8 GB di RAM LPDDR4X (nella rispettiva variante da 64 o 128 GB di ROM), memoria interna UFS 2.1, GPS, NFC e speaker molto potente. Tutto questo si traduce in prestazioni sempre al massimo sia per eseguire le solite operazioni giornaliere, sia per stressare lo smartphone con giochi pesanti e altro ancora.

FOTOCAMERA

Veniamo alla parte fondamentale di questo telefono che lo caratterizza rispetto ai suoi predecessori. La doppia fotocamera da 16+20 megapixel sono entrambe prodotte da Sony e riescono a donare delle fotografie che di giorno sono spettacolari, ma di notte, specialmente con poca luce, fanno storcere un po’ il naso. Certo per il resto che offre non possiamo pretendere tanto, ma per uno smartphone di questo calibro ci aspettavamo qualcosina in più, soprattutto per il prezzo a cui viene venduto. Ovviamente grazie alla doppia fotocamera c’è la possibilità di eseguire uno zoom “ottico” a 2x (tecnicamente 1.6x che viene poi “aggiustato” via software) per scattare oggetti distanti senza perdere molta qualità, e il fantastico effetto bokeh che ci regala foto magnifiche.

BATTERIA E AUTONOMIA

Batteria da 3300 mAh leggermente ridotta rispetto al precedente 3T, ma che consente con utilizzo medio/intenso di superare tranquillamente la giornata con un 25/30% residuo. Non ha la miglior autonomia in assoluto per il momento, ma i prossimi aggiornamenti permetteranno di ottimizzare al massimo la durata di questo OnePlus.

CONCLUSIONI

Il OnePlus 5 è un dispositivo che ha molto da offrire, sicuramente il miglior smartphone in termini di prestazioni, ma non il miglior smartphone in commercio. I motivi sono tanti: fotocamera non eccellente, USB Type-C 2.0 e non 3.0, schermo non 18:9 con risoluzione “ancora” in FullHD e non 2K/4K, mancata certificazione IP68. Tutti aspetti presenti su smartphone recenti di questa fascia. Il tutto ad un prezzo che, a primo impatto può sembrare alto, ma che oggettivamente, è il giusto prezzo per questo smartphone: 499 euro per la variante 6 GB RAM 64 GB ROM, 559 per 8, 128. Certo non ha le certificazioni e tutte le novità che caratterizzano gli smartphone di oggi, ma sicuramente ha un hardware potentissimo, sempre veloce, sempre fluido, autonomia da top di gamma, fotocamera nella media. Inoltre OnePlus ha ampliato il suo staff, dando più supporto e tutelando il consumatore. Tanti fattori che motivano l’aumento di prezzo di questo nuovo prodotto di casa OnePlus. Voi cosa ne pensate? Fateci sapere nei commenti la vostra opinione!

 

Un giovane appassionato di smartphone, tablet, PC e tutto ciò che è touch e si illumina, ma anche un super nerd a cui piace giocare ai videogiochi!

Seguici:
RSS
segui il canale telegram
Facebook
Facebook

OnePlus 5

€ 499/559
OnePlus 5
7.8

Design e Materiali

8.0 /10

Software

7.5 /10

Hardware

9.0 /10

Batteria

7.5 /10

Qualità prezzo

7.0 /10

Pro

  • Design
  • Buona autonomia
  • Hardware sopra la media
  • Molto sottile

Contro

  • Fotocamera mediocre
  • Manca certificazione IP68
  • Abbastanza scivoloso

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*