Recensione di OnePlus 5T, a tutto schermo!

Cosa cambia rispetto al fratello minore? Poco…o meglio poche, ma sostanziose novità! Scopriamolo insieme con una breve recensione di OnePlus 5T!

Confezione

Stessa identica confezione del suo predecessore, con l’aggiunta di una “T” accanto al 5 per indicare, appunto, la nuova versione del dispositivo di casa OnePlus. In dotazione una semplice cover in silicone per migliorare l’ergonomia dello smartphone, date le sue dimensioni generose che causano difficoltà nell’utilizzo a una mano. Infine troviamo il classico (che tanto classico non lo definirei ;D ) caricabatterie DashCarge e il cavo di ricarica USB Type-C.

Design e Materiali

Il Design rimane pressoché identico a quello del 5. Bella la verniciatura opaca che riveste la scocca del dispositivo, a cui salta all’occhio il velocissimo sensore di impronte digitali, posto quindi sul retro del telefono. Doppia fotocamera da 16+20Mpx, leggermente più sporgente rispetto al 5. Rimane lo switch per la suoneria, bilanciere del volume, doppio flash led, jack 3.5mm e USB Type-C.

Hardware

Partiamo dalle dimensioni, che sono leggermente aumentate: 156.1x75x7.3mm con un peso di 162gr, display da 6” Amoled FullHD+ 401 PPI con un buonissimo angolo di visuale, camera principale da 16+20Mpx che questa volta lavora in maniera diversa, non più come “teleobiettivo”, bensì come fotocamera ausiliare per scattare foto migliori anche in condizioni di scarsa luminosità. Rimane la fotocamera frontale da 16Mpx, così come rimane invariato l’imbattibile hardware di questo smartphone che trovate nella recensione del suo predecessore qui (qui link della recensione OP5) e la batteria sempre da 3300mAh. Una novità di questo telefono è lo sblocco tramite riconoscimento del volto, preciso e veloce, non ai livelli di iPhone X, ma sicuramente superiore ai telefoni che utilizzano questo tipo di tecnologia. Altoparlante mono, ma molto potente.

Software

Ormai lo conosciamo bene, il quasi stock OxygenOS con a bordo Android 7.1 (aggiornabile ad Oreo) con il drawer verticale per le app e la comoda sezione Shelf che permette di avere i contatti rapidi, memo, calendario e anche tutti i widget di sistema o di app di terze parti. Possibilità di nascondere la barra dei pulsanti per godersi a pieno schermo l’utilizzo delle app.

Batteria e autonomia

Sostanzialmente stessa autonomia del fratello minore. Forse un filino superiore, ma in ogni caso si arriva tranquillamente a sera con un 25-30% di batteria con un utilizzo abbastanza intenso.

Conclusioni

OnePlus 5T è praticamente un upgrade del suo predecessore OnePlus 5 che va a cambiare aspetti poco rilevanti come il display più grande (da 5.5 a 6.01), fotocamera leggermente migliorata, sensore di impronte posto sul retro. Mancano ancora quelle caratteristiche che possono rendere il telefono molto competitivo con gli attuali top di gamma, come l’impermeabilità, audio stereo e l’espansione della memoria (anche se, a mio parere, 128GB, bastano e avanzano!). Tuttavia rimane ugualmente un telefono performante, sempre fluido e veloce, con una buonissima autonomia, ora con il riconoscimento facciale, anch’esso fulmineo, e ad un prezzo inaspettato, lo stesso del OnePlus 5!

Foto scattate da Davide Bernardini | Facebook | Instagram | Youtube

Un giovane appassionato di smartphone, tablet, PC e tutto ciò che è touch e si illumina, ma anche un super nerd a cui piace giocare ai videogiochi!

Seguici:
RSS
segui il canale telegram
Facebook
Facebook

OnePlus 5T

€499/559
OnePlus 5T
8.2

Design e Materiali

8.0 /10

Software

8.0 /10

Hardware

9.5 /10

Batteria

7.5 /10

Qualità prezzo

8.0 /10

Pro

  • Ottimo schermo
  • Hardware potente
  • Audio potente

Contro

  • Non impermeabile
  • Fotocamera non eccellente
  • Memoria non espandibile

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*